SERRATURE A DOPPIA MAPPA

Scritto da Davide Boschi on .

Questo sito conta oltre 100.000 utenti e 300.000 visualizzazioni di pagina. I nostri articoli e i contenuti originali in materia di SERRATURE sono i più copiati e plagiati del web fra i siti di settore in lingua italiana. Invitiamo per tanto il lettore a prestare attenzione durante la ricerca in rete al fine di meglio individuare e poter discernere la fonte di informazione autentica e competente da quelle di mero plagio.

Pronto intervento apriporta:
347 3482141


alt

E’ ormai noto che, negli ultimi anni, i ladri hanno perfezionato tecniche di violazione delle serrature estremamente efficaci, le quali non hanno risparmiato quasi nessuno dei sistemi di riferma in commercio. Una vittima eccellente di questa “evoluzione” è senz’altro l’arcinota ed usatissima serratura a doppia mappa. Per intenderci è stata la serratura di sicurezza principe nelle porte blindate, quella che per anni quasi tutti abbiamo avuto sulla porta di casa.

Premesso che per aprire questo genere di serratura è necessario ancora oggi possedere una sufficiente conoscenza dell’articolo, degli attrezzi più o meno semplici ma sicuramente specifici e una considerevole abilità, va detto che qualcuno è riuscito a creare un grimaldello che semplifica di molto la riuscita di questa operazione. L’attrezzo in questione ha preso il nome di Grimaldello o "ferro bulgaro(*) e una volta approntato correttamente per poter manipolare una determinata serratura a doppia mappa, questo "aggeggio" è sicuramente in grado di aprirla, anche se non viene manovrato da un soggetto esperto. Proprio questa è la particolarità che lo rende pericoloso: Ci vuole un esperto solo per prepararlo, ma una volta sistemato e regolato a dovere, quasi chiunque sarà in grado di farlo lavorare…

Questo increscioso particolare ha indotto i produttori di serrature a sferrare un importante contrattacco, mirato proprio ad ostacolare e, in qualche caso ad impedire, la riuscita della manipolazione attraverso l’uso del ferro bulgaro e degli altri grimaldelli che lavorano su medesimi principi. L’impegno da parte delle aziende produttrici nel concretizzare risultati su questo fronte è stato di considerevoli proporzioni, e va detto chiaramente che ha dato notevoli risultati. Infatti, molti modelli di serrature a doppia mappa, hanno oggi un corrispondente articolo di nuova concezione, predisposto per contrastare efficacemente l’attacco portato a mezzo del temuto attrezzo (leggi NUOVE SERRATURE A DOPPIA MAPPA.). Fra queste, molte sono facilmente intercambiabili con le vecchie. Detti nuovi articoli sono entrati sul mercato con l’inizio del 2011, ed è pertanto logico dedurre che chi ha una serratura a doppia mappa antecedente debba provvedere alla sua sostituzione. Questa operazione è definita: aggiornamento del sistema di riferma. E’ possibile, anche se un po’ più complicato, richiedere una conversione del sistema, cioè passare dal sistema a doppia mappa verso quello a cilindro. Quest’ultima è sensibilmente più costosa però, anche perche non è opportuno effettuarla utilizzando cilindri e relativi apparati di stampo economico… salvo voler peggiorare la condizione di sicurezza della propria serratura.

 

 

 

(*) Fin dai tempi della Tracia, il territorio dell'attuale Bulgaria ha assistito all'evolversi di civiltà importanti e molto avanzate. Più "recentemente", nel medioevo, l'arte dei fabbri ferrai, proprio da quelle parti, raggiunse livelli di sviluppo fra i più importanti dell'epoca. Con essa, e con la crescita della ricchezza, ebbero un forte incremento anche le tecniche costruttive e ingegneristiche dei serraturieri, già antiche e blasonate in quel periodo. Nel 1500 i migliori costruttori di serrature del tempo erano considerati i bulgari, tanto che i nobili e i signori facoltosi dell'Europa occidentale li assoldavano per farsi installare i sistemi di riferma più sicuri e avanzati. Chi sa costruire serrature, o le conosce intimamente, sa anche dove mettere le mani per poterle aprire senza necessariamente possederne le chiavi… E fu così che, proprio fra i bulgari, nacque la figura dello "scassinatore", dell'abile manipolatore che sapeva aprire gli scrigni, le casseforti e le celle di sicurezza. Ancora oggi il grimaldello nelle mani dei criminali che stanno aprendo impunemente le nostre porte di casa, porta il nome di ferro bulgaro. Si tratta di un decodificatore meccanico per serrature a doppia mappa in grado, se utilizzato correttamente, di autocodificarsi nella serratura stessa in modo progressivo con una serie di manovre tutto sommato abbastanza semplici, fino a raggiungere la cifratura della chiave originale.

 

IMPORTANTE: cosa sono i cilindri a chiavi protette e a profilo personalizzato. Leggi l'articolo

alt

Installazioni

347 3482141