Blindato, non è una parolaccia!

Scritto da Davide Boschi on .

alt

Blindato, non è una parolaccia!
Questo aggettivo - anche participio passato del verbo blindare, ma che in certi settori assume i netti contorni di un sostantivo - viene talora visto o interpretato come una sorta di "brutta parola". Un qualcosa che richiama alla memoria il pericolo, la precarietà intrinseca dell'incolumità personale, la vulnerabilità dei nostri beni, dei nostri cari, delle grandi e piccole cose di cui ci siamo circondati nella vita. Praticamente il solo pronunciarlo può far sortire l'effetto contrario di quello per il quale il termine stesso viene adottato, ovvero infondere più sicurezza, maggiore tranquillità. E' un po' come se, tirandolo in ballo, mettessimo in pericolo il nostro interlocutore per il solo fatto che gli ricordiamo l'esistenza del pericolo in sé.
Lui l'aveva dimenticata,,, e noi, con quella parola lì, l'abbiamo ricondotta alla memoria.
Una volta, è vero, poteva spaventare anche solo l'idea del prezzo... L'aggettivo "blindato" evocava infatti costi elevati da sostenere, al fine di proteggere valori altrettanto corposi, che per altro in pochi adducevano di possedere. Ma se possiedi solo 100 euro, e quei cento euro sono veramente tutto ciò che possiedi, quale valore puoi loro attribuire?
«Ah guaaardi… a casa mia cosa vuole mai che vengano a rubare?»…
Oggi le cose sono cambiate, d'accordo non si è capovolto il mondo, ma qualcosa è comunque cambiato. Spesso una porta blindata (lasciando comunque stare "i cessi"), costa quanto o forse meno di un buon portoncino in legno, pur offrendo maggiore protezione di quest'ultimo.
«Quand'ero giovane guaaardi, lasciavamo tutte le porte e le finestre aperte…»
Scusi signora, va beh che lei non è delle verze di ieri, ma io sto in una casa del 1922 e alle finestre ci sono delle inferriate, originali del tempo, che non ce le hanno neanche a Regina Coeli; nei portoni della stalla ci sono dei catenacci da fare invidia al salpa ancore di una porta-aerei,,, non vorrà farmi credere che nel ventidue utilizzassero questi arnesi per tener fuori le zanzare?

alt

Questo utilizza Cookie. Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Informativa Cookie.